Sintomi Guida associati alla Fibromialgia

fibromialgia stressCurare la Fibromialgia con l’Osteopatia

In genere, lo stress può essere un fattore scatenante rilevante nello sviluppo della sindrome fibromialgica.

La fibromialgia è, spesso, concomitante con altri disturbi legati allo stress, come: sindrome da fatica cronica, sindrome del colon irritabile, disturbo da stress post-traumatico, depressione.

ll Dolore
Il dolore nella fibromialgia non ha confini. I pazienti sofferenti lo descrivono come un dolore profondo e lancinante, sordo, bruciante. Spesso, il dolore e la rigidità sono peggiori al mattino, ed i gruppi muscolari dolenti usualmente sono quelli usati più ripetitivamente. Molte volte, il paziente fibromialgico soffre di dolore cronico ad ampio raggio, in aree come: l’alta schiena, le spalle, il collo, la bassa schiena ed altre aree intorno alle articolazioni. Frase tipica è “mi duole dappertutto”.

fibromialgia stressLa Fatica
Questo sintomo può essere lieve in alcuni pazienti, ed incapacitante in altri. La fatica viene spesso descritta come “ho il cervello stanco”, il paziente si sente senza alcuna energia. Alcuni pazienti descrivono la sensazione di avere come dei monoliti al posto delle loro braccia e gambe, altri accusano molta difficoltà nel concentrarsi. La fatica è un sintomo comune nei pazienti fibromialgici, e può essere così intensa da interferire in maniera grave nelle attività quotidiane.

Disturbi del Sonno
La maggior parte dei pazienti sofferenti di fibromialgia presentano un disturbo del sonno, chiamato anomalia-alfa dell’ EEG. Questa anomalia è stata scoperta in un laboratorio del sonno, con l’aiuto di un’apparecchiatura che registrava le onde cerebrali del paziente durante il sonno. I ricercatori hanno trovato che i pazienti con la sindrome della fibromialgia possono addormentarsi senza difficoltà, ma nel loro livello profondo o stadio 4, il sonno veniva costantemente interrotto da scatti di veglia. Il modello suddetto è diverso da quello di pazienti con depressione.

Colon Irritabile
Costipazione, diarrea, frequenti dolori addominali, gas intestinale e nausea rappresentano sintomi ritrovati in circa il 55% dei pazienti fibromialgici.

Cefalea ed Emicrania Cronica
Tali sintomi sono ricorrenti nel 50% dei pazienti fibromialgici.

fibromialgia dolore

Sindrome della disfunzione dell’ATM
Questa sindrome causa dei fortissimi dolori al volto ed alla testa, in circa il 25% dei pazienti sofferenti di fibromialgia. Si possono riscontrare dei punti dolenti (tender points) in loco dell’articolazione temporomandibolare, su circa il 90% dei pazienti affetti. Comunque, tali sensibilità sono da relazionare ai legamenti e muscoli, piuttosto che all’articolazione in sé.

Sindrome da Sensibilità Chimica Multipla
Sensibilità agli odori, suoni, luci, medicamenti e vari cibi sono riscontrate in circa il 50% dei pazienti fibromialgici.

Altri Sintomi Comuni
Dismenorrea, dolori al petto, rigidità mattutina, squilibri cognitivi e della memoria, stordimento, vescica irritabile, occhi e bocca asciutti, difficoltà di coordinazione, vertigini etc.

fibromialgia trigger points

COME PUO’ AIUTARVI L’OSTEOPATIA? 
Fondamentale, nel trattamento della fibromialgia per l’Osteopatia, è dare il sollievo e la gestione del dolore. Rilassare le tensioni e ridurre lo stress a livello connettivale e miofasciale è il compito immediato per l’Osteopata, questo tramite manipolazioni, mobilizzazioni e pressioni in punti particolari del corpo, nonché tramite il “Positional Release”.

osteopatia postura fibromialgiaLa correzione posturale è importante anch’essa, per ben distribuire i carichi in maniera corretta, senza così avere zone di maggior tensione. Inoltre, compito dell’Osteopata è quello d’insegnare ai pazienti sofferenti di fibromialgia come gestire da soli il dolore, tutto questo per renderli consapevoli e autonomi.

Elettive sono le tecniche di Osteopatia Craniale ed anche la Ginnastica Posturale Osteopatica.

E’ importante ricordare, inoltre, che tale sindrome non ha solo una base muscolo-connettivale, ma anche biochimica. Spesso è importante ed utile assumere degli antiossidanti d’altissima qualità e biodisponibilità, il prodotto per eccellenza è il Juice Plus+.

La Teoria della Disfunzione Deossigenativa-Ossidativa (ODD), del Dr. Majid Ali (Capital University of Integrative Medicine, Washington D.C. USA), basata sul concetto di difficoltà nel metabolismo dell’ossigeno a livello cellulare, come causa della fibromialgia, è attendibile. Quindi, un apporto elevato di antiossidanti, che migliori la qualità e la quantità d’ossigeno a livello cellulare, è auspicabile. Per quanto riguarda il dolore, sicuramente la natura ci fornisce come sempre delle risposte e degli aiuti validi e sani, nel caso specifico il succo della pianta del Noni potrà essere di aiuto.

Contattaci

Giovanni Turchetti

 

Continua la lettura…

Candida Albicans

> CMO: immunizzatore dell’Artrite

Disintossicazione: un antico rimedio

> Interazione Mente-Corpo: Stress e PNEI

> Stress e adattogeni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *