I Benefici della Disintossicazione

NYT2009012014063094CPerché iniziare un programma disintossicante? 

Ci sono tanti motivi per cui vogliamo disintossicarci, principalmente concernenti la nostra salute, vitalità e ringiovanimento – per liberarci da alcuni sintomi, trattare dei disturbi ricorrenti e prevenire nuovi problemi di salute.

Un programma depurativo è ideale per aiutarci a rivalutare le nostre abitudini, fare dei cambiamenti e liberarci da abusi o vizi. Ciò ci porta attraverso l’astinenza e riduce le nostre brame rapidamente e completamente; se siamo pronti, possiamo iniziare una nuova vita senza le vecchie abitudini poco sane.

La disintossicazione ci fa sentire più produttivi e creativi. Molte persone si disintossicano – o, generalmente, fanno digiuni a base di acqua o succo – con lo scopo di rinnovamento spirituale e per sentirsi più vivaci e consapevoli.

Il digiuno è il trattamento disintossicante più antico conosciuto dagli uomini, ed è un processo completamente naturale. Cristo, Paramahansa Yogananda e tante altre figure religiose e maestri hanno sostenuto il digiuno per armonizzare la salute del corpo e dello spirito; ciò ci aiuta a muovere le energie dai nostri centri inferiori di digestione ed eliminazione ai centri superiori del cuore, mente e consapevolezza.

La disintossicazione può essere vantaggiosa per chi vuole perdere peso, sebbene questo non è un programma di riduzione primario, ma è più utile come una transizione. Comunque, qualsiasi persona che abbia una dieta poco equilibrata, di circa 4.000 calorie al giorno costituita da alimenti grassi e da zuccheri, e inizia a mangiare 2.000-2.500 calorie di alimenti più sani, definitivamente questa persona sperimenterà la disintossicazione, la perdita di peso migliorando di conseguenza la propria salute.

Si può anche voler disintossicarsi per far riposare gli organi digestivi ed assimilativi super carichi, come il fegato, la vescica biliare, l’intestino ed i reni, permettendoli di recuperare la loro normale funzionalità.

ELENCO DEI BENEFICI DI UN PROGRAMMA DISINTOSSICANTE

programma disintossicante– Prevenire malattie
– Ridurre sintomi
– Trattare malattie
– Depurare il corpo
– Far riposare gli organi
– Purificazione
– Ringiovanimento
– Perdita di peso
– Pulizia della pelle
– Rallentare l’invecchiamento
– Migliorare la flessibilita’
– Migliorare la fertilita’
– Aumentare i sensi

Essere più:
Organizzato – Creativo – Motivato – Produttivo – Rilassato – Energetico – Pulito – Conscio – Armonizzato internamente – Armonizzato con l’ambiente – Concentrato ai rapporti sociali

L’IMPORTANZA DI MANGIARE MODERATAMENTE

Può sembrare strano, ma solo il fatto di mangiare meno aiuta l’organismo al mantenimento di tutte le sue funzioni, tra cui l’eliminazione e la disintossicazione. Uno studio anglo-americano, pubblicato sulla rivista Science, ha scoperto che la limitazione di apporto calorico può addirittura allungare la vita.

Il team di ricerca, composto dall’University College di Londra, Regno Unito, la Davis School of Gerontology dell’University of Southern California e la Washington University School of Medicine a St Louis, Stati Uniti, ha eseguito dei test di restrizione calorica su delle cavie e ha scoperto che limitando la loro assunzione di cibo, ha avuto un effetto significativo sui percorsi molecolari relazionati al processo di invecchiamento.

disintossicazione alimentazioneSecondo lo studio, mangiare meno calorie può portare non solo ad una vita più lunga, ma anche ad una vita più sana, evitando gran parte delle malattie che affliggono spesso le persone più anziane.

La squadra ha tagliato il contenuto calorico delle cavie dal 10% al 50%, e uno dei principali risultati è stato un calo nell’attività dei percorsi che coinvolgono l’ormone somatomedina (IGF-1) e il glucosio. L’eliminazione di calorie, in questo modo, ha aumentato considerevolmente la durata della vita, diminuendo la suscettibilità alle malattie correlate all’invecchiamento, comprese il cancro, le condizioni cardiovascolari ed i problemi cognitivi.

Contattaci

PROGRAMMI DI DISINTOSSICAZIONE ALIMENTARE

La disintossicazione coinvolge dei cambiamenti nelle abitudini alimentari e di stile di vita che riducono l’assunzione di tossine e migliorano l’eliminazione. Mangiare moderatamente, evitare prodotti industrializzati in generale, bere più acqua purificata e aumentare le fibre includendo molta frutta e verdura cruda all’alimentazione sono un grande passo in avanti nel processo di disintossicazione.

Inoltre, esistono dei programmi alimentari specifici e generali, e integratori alimentari naturali, compreso vitamine, minerali, aminoacidi, tisane e piante officinali che possono aiutare nel processo di depurazione.

Ci sono molti livelli in un programma detossificante. Il primo è sostenere un regime alimentare atossico. Se lo facciamo regolarmente, avremo meno bisogno di depurarci. Altrimenti, dovremmo disintossicarci prima e solo dopo fare cambiamenti permanenti.

REGIME ALIMENTARE ATOSSICO

  • Mangiare moderatamente.
  • Mangiare alimenti biologici sempre che sia possibile.
  • Bere acqua filtrata (almeno 1 l al giorno) a basso residuo fisso.
  • disintossicazione tossineConsumare molti alimenti crudi (principalmente all’inizio dei pasti), alimenti poco cotti o cotti a vapore. (leggi anche L’Essenza della vita: gli Enzimi)
  • Alternare gli alimenti, specialmente gli allergenici comuni – prodotti caseari, uova, cereali e cibi fermentati e lievitati. Preferire yogurt contenente culture vive (kefir), ossia non pastorizzato.
  • Abbinare alimenti diversi nel pasto.
  • Mangiare alimenti naturali della stagione.
  • Includere molta frutta, verdura, cereali integrali, legumi, noci e semi; per gli onnivori, qualche latticino con poco grasso, pesce fresco (tranne frutti di mare) e pollame organico.
  • Cuocere su tegami preferibilmente di ferro, acciaio inossidabile, vetro o porcellana.
  • Ridurre il consumo di proteine animali: carne rossa, affumicata (anche biologica), latte e derivati, uova, insaccati, pesce in proporzioni equilibrate.
  • Evitare o minimizzare alimenti industrializzati, raffinati e conservati, zucchero e sale raffinato, grassi saturi ed idrogenati, caffè, alcool e fumo.

E’ importante evitare l’eccesso dei farmaci in generale (non essenziali), sostituendoli quando possibile con rimedi naturali, come piante officinali e medicine omeopatiche, che hanno molto meno effetti collaterali. Altre terapie naturali, tali come agopuntura e massaggi, possono aiutare a trattare alcuni disturbi senza bisogno di ricorrere ai farmaci. Inoltre, è anche importante evitare o minimizzare l’esposizione ed il contatto a sostanze chimiche in casa o al lavoro, così da diminuire il carico tossico totale. E’ anche utile sostituire i soliti detersivi, cosmetici e abiti di acrilico con quelli fatti con prodotti naturali.

Gli effetti del regime disintossicante possono variare. Anche variazioni sottili dal programma corrente possono produrre risposte diverse, mentre un cambiamento alimentare drastico produrrà una purificazione profonda. Passare da alimenti molto inquinanti – cibi cotti, dolci, carne rossa, alimenti raffinati, fritti e grassi – a quelli meno inquinanti – frutta, verdura, cereali, noci e legumi – ci aiuterà a disintossicarsi alquanto e ci porterà ad una vitalizzazione totale.

In altre parole, passare da un regime alimentare più congestionante ad uno meno, come mostra la tabella sotto, aiuterà a muoversi lungo la strada della disintossicazione:

REGIME DI DISINTOSSICAZIONE ALIMENTARE

Eliminare tossine gradualmente (da 1-7 giorni) con un’alimentazione da più a meno congestionante:

alimenti disintossicazione

Più Congestionante

grassi – dolci
alimenti allergenici – fritture – Latte e derivati
farine raffinate – uova
carni (anche biologiche) – cibi cotti
grassi idrogenati e trans
Più Potenzialmente Tossico

 

disintossicare alimentazioneMeno Congestionante
noci – riso – radici – frutta
semi – grano miglio – zucca
fagioli – grano scuro – verdure – erbe
avena – pasta – acqua
grano – patate
Più Disintossicante

 

La disintossicazione è il collegamento mancante nella nutrizione occidentale, se s’applicasse questo processo più spesso nella vita quotidiana, lasceremmo spazio al corpo di rivitalizzare le sue funzioni naturali e la sua capacità di auto-guarigione.

Contattaci

QUAL’E’ IL MIGLIOR PERIODO PER DISINTOSSICARSI?

Innanzitutto, dobbiamo incorporare i cicli naturali della natura ai nostri bioritmi. Il nostro corpo rispecchia i cicli naturali. La scienza che studia questi cicli organici si chiama Cronobiologia.

Il nostro corpo ha un ciclo di eliminazione diario, che avviene principalmente la notte e il primo mattino, fino alla colazione. Per questo, per facilitare il lavoro dell’organismo ed evitare l’accumulo di tessuto adiposo, il consiglio più semplice ed efficace (salvo eccezioni) è quello di fare il pasto serale il più  leggero possibile, a base di verdura o frutta, e comunque andare a letto almeno 4-5 ore dopo l’assunzione del pasto, per poi il giorno dopo fare una colazione da Re, seguita da un pranzo da Principe.

Capita spesso che ci accorgiamo quando il nostro corpo richiede una dieta più leggera, con più liquidi drenanti e che richiede maggior eliminazione che assunzione – è il corpo che ci segnala che passiamo per un periodo di purificazione naturale, che succede a tutti, giornalmente, settimanalmente o in alcuni giorni del mese.

periodi disintossicazione

Le donne, in particolare, sono consapevoli di questo periodo con il loro ciclo mestruale. Infatti, molte si sentono meglio nei periodi pre-mestruale e durante se, nella settimana prima dell’inizio del ciclo, seguono un programma di purificazione, assumendo alimenti più leggeri, succhi naturali, insalate, tisane e così via.

Riguardo ai periodi di disintossicazione naturale, il ciclo stagionale è veramente il più importante. Se riusciamo ad armonizzarci con la stagione, possiamo fare molto per mantenerci in salute. I cambiamenti stagionali sono periodi di stress non solo per la natura, ed è quando abbiamo più bisogno di calmare le nostre richieste e consumi esterni e sentire il proprio corpo.

La primavera è il periodo chiave per disintossicarsi; l’autunno è anche importante. Si consiglia almeno un programma di disintossicazione di una o due settimane in questi periodi. In primavera, possiamo mangiare più agrumi, insalata cruda e succhi naturali o fare la cura del Limone (Depurativo Maestro); mentre in autunno possiamo consumare le raccolte stagionali, come mele, uva e tante altre verdure. Molti tipi di frutta e verdura fresca sono appropriati d’estate; all’inizio d’inverno, invece, è consigliabile fare una dieta a base di riso integrale, verdure e zuppe.

INIZIO DI UN PROGRAMMA DISINTOSSICANTE

Durante un programma di disintossicazione gran parte delle persone mantengono le funzioni vitali normali e, spesso, migliorano la loro energia, performance e salute.

La disintossicazione può anche causare sindromi d’astinenza che, di solito, avvengono da sostanze diverse, come lo zucchero, la caffeina e l’eccessivo uso di medicinali e possono causare sintomi come mal di testa, fatica, irritabilità, congestione delle mucose, fastidi e dolori anche se non c’è una regola, e il fatto che una fase di guarigione non avvenga non vuol dire che l’effetto disintossicante non sia avvenuto o si è in atto.

D’accordo con la teoria naturopatica, vecchi sintomi sperimentati nel passato possono anche rimanifestarsi transitoriamente durante la disintossicazione-guarigione (leggi l’articolo Legge di Hering e Crisi di Guarigione). E’ come un viaggio di ritorno nel passato verso la propria salute. In questa fase, è importante aumentare il consumo di liquidi e riposarsi.

disintossicazione saluteComunque, è difficile, se non impossibile, sapere a priori quali potranno essere i sintomi di guarigione che il paziente manifesterà durante il periodo disintossicante. Dovremmo trattare i problemi che appaiono o semplicemente osservarli? L’approccio fondamentale in Medicina Naturale è quello di permettere al corpo di auto-guarirsi e sostenere il processo di guarigione naturale, ovviamente fino a che uno se la sente.

Per i più giovani ed inesperti, è più saggio iniziare un qualsiasi programma alimentare o cambiamento di stile di vita a casa e solo per alcuni giorni. La maggior parte di noi può mantenere un lavoro regolare durante un programma di disintossicazione; può essere più facile incominciare un programma il venerdì, poiché i primi giorni sono di solito i più difficili. Anche se i digiunanti più esperti fanno digiuni durante periodi di lavoro impegnativo, proprio per aumentare la loro produttività.

Durante la purificazione, alcune persone possono essere più sensibili al loro ambiente di lavoro o all’esposizione a prodotti chimici. Alcuni individui possono subire influenze da altre persone che sfidano la loro decisione, perciò è importante fidarsi di se stessi e avere il supporto di un professionista.

Alla fine del primo giorno, intorno all’ora di cena, i sintomi possono iniziare ad apparire, di solito con il mal di testa e la fatica, ed è importante poter riposare nell’ambito familiare senza aver altri impegni. Dal terzo giorno in poi, di solito ci si sente più stabili e pronti per la vita ed il lavoro.

Quando finisce il programma disintossicante, le persone si sentono spesso meglio di prima, sono capaci di compiere diversi compiti e affrontare sfide più facilmente del solito.
 

Prendi un appuntamento

 
Giovanni Turchetti

 

Continua la lettura…

> Alimentazione e Integrazione Enzimatica

> Antiossidanti e problemi Osteo-articolari

> Lo straordinario potere dei fitonutrienti

> Metodi di Disintossicazione Generale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *